ARMADIO

Per la rubrica Parole a Peso oggi vi vòglio sóttopórre la paròla:
/ar.mà.dio/

 


L’armàdio è un mòbile prettaménte in légno cóstruito con délle ante. 
Mi ha affascinato molto quésta paròla qualche anno fa quando né ho scopèrto il suo significato étimologico che óra la vòglio condividére con vói.
Armàdio è una paròla latina e dériva da “armarium” ovvéro ripóstiglio per le armi. L’armàdio èra il pòsto dóve vénivano nascóste le armi, era un pòsto segréto e quindi le ante non èrano di vétro ma in légno.
Da qui mi collègo con la parola /cre.dèn.za/ lasciando stare però il suo significato semantico di féde ma mantenèndo solo quello come nóme comune di còsa.

 


La credènza a differènza dell’armàdio ha le ante di vetro e quindi nelle credenze non venivano nascoste certo le armi. Per questo motivo il mobile con le ante che facéva bèn vedére il contenuto si chiamava credenza, perché si doveva crédere che non contenésse più armi.

 


Conclusione meglio trovare nella vita persone che possiedono credenze in casa, che armadi. Chissà di quanti scheletri sono armati!

 


PS: La ricerca del significato etimologico richiede tempo e studio e non si inventa in due minuti. E’ la somma di una ricerca anche di più lingue che ho imparato all’università. E’ una piccola parte del lavoro del linguista, quale io sono, pertanto mi diletto solo nel tenermi in forma in questa materia molto difficile e per nulla banale ma che facendo l’attrice pratico poco.

 


NB: se trovate tutti questi accenti, non sono impazzita, vi metto solo come vanno pronunciate le parole visto che privatamente in molti me lo state chiedendo.

 


Alla prossima parola!
Dott.ssa Laura Pigozzo
formazioneteatrale.com
IG: attrice_disordinata
FB: Teatrica
IN: Laura Pigozzo
PODCAST: teatro libera tutti