Colore

La paròla di quésta settimana è

/co-ló-re/

Colóre: sostantivo maschile che significa luce compósta da radiazione elettromagnetica di una determinata lunghézza d’onda o di varie lunghézze d’onda.

Quando parliamo di colóre, siamo abituati a parlare di una paròla pulita, colorata, positiva. 

Quando immaginiamo una vita a colóri identifichiamo una vita ricca perché nel nòstro immaginario colléttivo il colóre rènde vivi. Quando si pènsa al colóre il nòstro pènsiero si riémpie di emozióni a secónda di quéllo che proviamo. Esiste difatti la cromoterapia, ovvéro una medicina alternativa non riconosciuta che si avvale di colóri per aiutare le persóne a migliorare mirate situazioni, disagi o stati d’animo. Ognuno ha il suo colóre preferito e davanti ad un quadro di Monet o davanti ad un campo di grano a giugno o al tramónto, non possiamo che rimanere affascinati dalle sfumature che suscitano in noi stupóre. 

Purtroppo però l’etimo di colóre ha tutt’altro significato rispètto all’immaginario colléttivo del godére di un colóre particolare. 

Colóre, vóce dótta latina che si ricollega alla radice sanscrita kal-, kalanka macchia e kala nero, oscuro. In greco kelainòs significa nero, oscuro, fino ad approdare al latino con il significato di celare, nascondere, rèndere oscuro. 

Pertanto colóre a differènza del nòstro immaginario colléttivo significa macchiare, celare, nascóndere, nascóndere le còse.  

Che bèlla l’etimologia: ti fa scoprire i véri significati dandoci la possibilità di corrèggerne l’uso colléttivo in quéllo corrètto. 

Bène, io per òggi ho finito e vi saluto qui. 

Ringrazio sèmpre tutte le persóne che mi scrivono o mi séguono sui sòcial. 

Ricòrdo che gli accènti non sono méssi a spropòsito per provocare gli amanti della nostra lingua italiana, ma sono un mio giòco téatrale per avvicinare le persóne ad una corrètta pronuncia e di conseguènza al teatro. 

Se volete approfondire la rubrica ecco i riferimenti:

formazioneteatrale.com

teatrica.it 

IG: attrice_disordinata 

IN: Laura Pigozzo 

PODCAST: 

Parole a Peso e 

Teatro Libera tutti (Spotify e Itunes) 

Scrivete cosa ne pensate su: attricedisordinata@gmail.com oppure potete trovare la rubrica ogni giovedì sul corriere di Novara 

Pubblicato in .

Lascia un commento

Shares