Enantiosemia

Oggi vi vòglio far giocare con l’etimologia.

Spolveràre, tirare, sbarrare, avanti, feriàle, pauróso. 

Che cos’hanno in comùne quéste paròle? Hanno in comùne la paròla délla settimana. 

La paròla di quésta settimana è:

/e-nan-tio-se-mi-a/

La paròla di òggi è una paròla difficilménte usata nél nòstro gèrgo comùne e pòco usata in generàle.

Quando pérò, sapréte il suo significato, inizieréte subito a giocarci e a cércare paròle nel vòstro vócabolario quotidiàno. 

L’enantiosemia è un sostantivo femminìle il cui significato di una paròla ha il valóre completaménte oppósto all’altro. 

Dal grèco [enantíos] significa oppósto, contrario méntre [sema] significa ségno ed  è la caratteristica di una locuzióne ad avere due significati uno oppósto all’altro. 

Per farla brève sono paròle che hanno contemporaneaménte un significato oppósto. 

Giochiamo con alcuni enantíosemi:

SPOLVERARE: tògliere e méttere. Può significare sia spolverare per tògliere la pólvere, che spolverare per méttere déllo zùcchero sópra un dólce;

TIRARE: può significare sia tirare qualcòsa lontàno da sé, cóme un sasso, sia attrarre qualcòsa a sé come un banco, una copèrta.

AVANTI: significa sia prima che pòi. Si usa il giórno avanti che è ieri e pòi per dire d’ora in avanti.   

SBARRARE: può significare sbarrare una strada e quindi chiuderla o sbarrare gli occhi ovvéro ténerli apèrti. 

PAUROSO: che incute paura o che prova paura. Il móstro è pauroso oppure è pauróso il bambino che passa vicino al móstro. 

E ancora….. FERIALE: quésto aggettivo è relativo ai giórni lavorativi per esèmpio sul parchìmetro ma allo stésso tèmpo è relativo anche al periodo delle fèrie, ovvéro quando non si lavora.   

Divertènte no? Quéste sono solo alcune, ma ce ne sono tante altre. Chi mi aiuta a trovarle? 

Scrivetemi altre paròle su Instagram @attrice_disordinata…. vi ringrazierò sul giornale!

CLICCA QUI SOTTO PER ASCOLTARE L’EPISODIO COMPLETO 

Pubblicato in .

Lascia un commento

Shares